Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or

Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or
OTTIENI ALTRE INFO

Gennaio 2019 01 —Pensiero neocorticale avanzato

La sinestesia, che è la capacità di fondere i sensi, è una delle molte facoltà della neocorteccia. Artisti e musicisti possiedono questa qualità, che consente loro di vedere una V di oche in volo a distanza, immaginare il suono delle loro ali che sbattono, quindi impostare quella composizione uditiva e visiva su musica o tela. Anche nel linguaggio comune, a volte usiamo descrittori sinestetici o cross-sensoriali per creare modi di dire giustapposti come "vento amaro" o "colore forte".

Daniel Tammet, un esperto inglese, è una persona che esprime la capacità sinestetica all'ennesima potenza. Tammet può, ad esempio, recitare la costante matematica pi dalla memoria a 22,514 cifre decimali e dividere 97 per 13 con precisione completa in oltre 100 cifre decimali. Alcuni ricercatori propongono che la sinestesia e la sindrome di Savant siano fortemente collegate. Altri sostengono che tali grandi doni abbiano un ottimo prezzo: quasi il 50 percento di tutti i sapienti, dicono, sono anche autistici.

Uno scrittore prolifico, il libro più venduto di Tammet, Born in a Blue Day: Inside the Straordinario Mind of a Autistic Savant, descrive come pensa. Dice che quando esegue un calcolo matematico, come moltiplicare 37 per la potenza di 4, che può fare più velocemente di quanto tu possa premere i numeri su una calcolatrice, la risposta gli arriva in una ricca e caleidoscopica confluenza di colori, trame , forme, tonalità e sensazioni.

Diagnosticato con un autismo ad alto funzionamento, Tammet ha sviluppato le sue straordinarie capacità dopo una serie di attacchi epilettici durante l'infanzia che potrebbero aver ricablato il suo cervello, permettendogli di attingere in un intervallo limitato ― una fetta profonda ma stretta ― delle sue capacità neocorticali.

I doni di Daniel Tammet non si limitano alla matematica. Per uno speciale televisivo, ha imparato la complessa e difficile lingua islandese ― che contiene, ad esempio, 12 parole per ciascuno dei numeri uno, due, tre e quattro, a seconda del contesto e una stretta aderenza all'accordo di genere tra sostantivi e aggettivi ― in meno di una settimana. Ciò gli ha permesso di condurre un'intervista dal vivo sulla televisione islandese nella lingua madre, un compito che ha svolto in modo impeccabile. Tammet parla altre otto lingue con la stessa fluidità.

Lo psichiatra e ricercatore del Wisconsin Darold Treffert suggerisce che la sindrome di Savant è causata da un danno all'emisfero cerebrale sinistro, in particolare le aree frontali, che causa una sovracompensazione dell'emisfero destro. Ritiene che il ricablaggio che si verifica dopo tale lesione sia accompagnato da un passaggio dalla memoria e dall'elaborazione del lobo frontale di alto livello alla memoria procedurale di basso livello, che consente a persone come Daniel Tammet di padroneggiare numeri e lingue con tale facilità.

Orlando Serrell, un "esperto acquisito", era un tipico bambino di 10 anni fino a quando non fu accidentalmente colpito da una palla da baseball mentre correva verso la prima base. Il colpo alla parte sinistra della sua testa fu così forte che lo buttò fuori. Qualche tempo dopo scoprì di poter facilmente ricordare il giorno della settimana e il tempo per qualsiasi data dopo il suo incidente.

“Il 3 giugno 1985 era un lunedì; faceva caldo. Il 28 marzo 1990 era di mercoledì; cieli sereni ", recita rapidamente. "Non posso spiegarlo, mi viene in mente". Oltre a migliorare la memoria, ha anche sviluppato un elevato senso di percezione.

La percezione è qualcosa che Daniel Tammet solleva spesso durante i suoi impegni orali. "Le percezioni personali sono al centro di come acquisiamo conoscenza", ha detto a un pubblico TED. "Diversi tipi di percezione creano diversi tipi di conoscenza e comprensione."

Queste esperienze non sono diverse da quelle dei saggi nelle alte Ande che sostengono che le straordinarie capacità telepatiche, chiaroveggenti e percettive siano comparse poco dopo essere state colpite da un fulmine o dopo una faticosa visione di digiuno e preghiera per numerosi giorni.

.



Translate »