Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or

Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or
OTTIENI ALTRE INFO

Marzo 2017 07 - The Assemblage Point: Decoding Supersensory Experience

Il punto di unione è una struttura energetica all'interno del Campo di energia luminosa (LEF) in cui decodifichiamo tutte le nostre esperienze supersensoriali, dal déjà vu alla precognizione, alla beatitudine e all'amore, al senso di presagio su qualcosa o qualcuno, e alla consapevolezza che il il telefono squillerà prima che lo faccia effettivamente.

È l'equivalente luminoso del nostro cervello fisico (e circa della stessa dimensione, ma a forma di sfera), ed è qui che prendiamo le informazioni che i nostri sensi ordinari non riescono a cogliere. Quindi, mentre la nostra mano può rilevare il tocco della nostra amata ma non può sentire l'amore trasmesso da quel tocco, il punto di unione può interpretare il significato di questo contatto, costruendo un quadro interno della nostra realtà psicologica e spirituale.

Il punto di assemblaggio elabora le informazioni supersensoriali nello stesso modo in cui il nostro cervello elabora le informazioni visive: gli occhi ricevono fotoni di luce che si riflettono sull'oceano e sulla sabbia, questi impulsi elettrici viaggiano attraverso il nervo ottico fino alla corteccia visiva nel cervello, che crea un'immagine dentro le nostre teste. Chiamiamo questa immagine "la spiaggia" e la proiettiamo sul paesaggio esterno.

Il nostro punto di raccolta decodifica i dati ricevuti attraverso il nostro chakra e "legge" il mondo dell'energia e delle emozioni che ci circondano. Chiamiamo questa immagine "realtà" e la proiettiamo sul nostro ambiente e sulle persone con cui entriamo in contatto.

Proprio come tutto il vedere accade nel nostro cervello, gli sciamani Laika comprendono che tutta la realtà esiste solo dentro di noi.

Il nostro punto di incontro è sintonizzato per interpretare certe valenze e frequenze, che sono determinate principalmente dalle nostre esperienze di vita. Se non abbiamo programmate queste valenze nel nostro punto di raccolta, non le percepiremo.

Ad esempio, se abitiamo in una città e viaggiamo verso la giungla, anche se le nostre orecchie hanno gli stessi meccanismi strutturali del nativo della foresta pluviale, semplicemente non avremmo la sensibilità di sentire certi uccelli che avvisano il nativo della presenza di serpenti. Quelli di noi che vivono in città sono così abituati a sentire suoni forti a meno di dieci piedi da noi che non siamo abituati a percepire suoni da molto lontano - è quasi come se fossimo ipovedenti. I neuroscienziati credono che queste abilità di riconoscimento di schemi siano collegate a percorsi all'interno del cervello. Ma il cervello è semplicemente l'hardware; il software che lo guida è programmato nel punto di assemblaggio all'interno del LEF.

La posizione esatta del punto di assemblaggio differisce per tutti e in genere rimane nella stessa posizione per tutta la vita di una persona - un posto che chiamo la posizione di "accesso", perché è qui che accedi alla tua realtà ordinaria. Ma puoi imparare a muoverlo e alterare le tue percezioni, e quindi cambiare la tua esperienza della realtà.

Se vivessimo in perfetta comunione con la natura, starebbe seduto l'ottavo chakra, da sei a otto pollici sopra le nostre teste, in una posizione che chiamo "bridge". Quando il nostro punto di assemblaggio è in bridge, tutti i nostri istinti vengono ricalibrati alle loro impostazioni originali. Dal ponte, possiamo spostare il nostro punto di unione nel secondo chakra per percepire con i sensi del giaguaro e ripristinare effettivamente gli istinti di quel chakra - ad esempio, non saremo più coinvolti con le persone sbagliate solo perché siamo attratti da quelli che sono feriti allo stesso modo. Poiché non viviamo nella natura e dobbiamo anche essere funzionali in un mondo molto disfunzionale, il nostro punto di unione finisce per essere inclinato in una direzione. In Occidente, il punto di unione tende a trovarsi su un lato della testa perché siamo persone molto razionali e guidate dal pensiero.

Siamo attratti da altri che hanno un punto di assemblaggio simile per valenza e posizione perché ci sentiamo in sintonia con loro - e in genere percepiamo qualcuno strano o sciocco con un punto di assemblaggio molto diverso. Potremmo persino pensare che qualcuno sia stupido perché non riescono a percepire ciò che possiamo o pazzo perché percepiscono ciò che non sappiamo. Ciò che non ci rendiamo conto è che le nostre percezioni sono limitate dalle nostre credenze e dall'esperienza di vita.

In un blog futuro, discuteremo di come spostare il punto di assemblaggio.

.



Translate »