Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or

Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or
OTTIENI ALTRE INFO

2017 maggio 09 - Il viaggio verso il divino femminile

La Divina Madre, il simbolo del femminile, si trova in tutte le culture, manifestandosi come la Madonna o Kali o Quan Yin - anche come la saggezza stessa, la madre di tutti i Buddha. Per lo sciamano, il giaguaro è un potente simbolo del divino femminile, e per le popolazioni indigene negli Stati Uniti sudoccidentali, le giungle messicane e gli altopiani andini, il giaguaro rappresenta anche il potere di guarigione.

Per i Maya, il giaguaro è un simbolo di morte e accettazione del ruolo della morte nel ciclo della vita. Prima della conquista spagnola, i sommi sacerdoti Maya erano chiamati balam - Balam è Maya per giaguaro - indicando che avevano viaggiato attraverso i domini oltre la morte. Avevano compiuto il viaggio simbolico negli inferi, avevano conquistato la paura della morte e erano tornati con l'elisir dell'immortalità.

Mentre il sole tramonta in Occidente, produce la cacofonia della notte nella giungla. Nell'oscurità, un elegante gatto nero si muove silenziosamente. Senza predatori nella foresta pluviale, il giaguaro vive libero dalla paura, prendendo solo ciò di cui ha bisogno dalla giungla per nutrirsi e non di più. Non uccide per avidità, per sport o per preoccupazione che l'approvvigionamento di cibo si prosciugherà. Non è difficile essere di più, fare di più o ottenere di più. Non ha bisogno di dimostrarsi. Il giaguaro caccia, esplora e dorme come richiesto, vivendo una vita sicura ed equilibrata.

Lo sciamano cerca di incontrare il Divino Femminile nel suo stesso dominio - il mondo ricco, oscuro, interiore in cui viaggiamo quando affrontiamo la nostra paura della morte. Nel nostro viaggio verso il Divino Femminile, incarniamo la saggezza del giaguaro, lasciando andare la nostra paura dell'ignoto e confidando nel fatto che ciò che sta morendo dentro di noi deve essere rinnovato per servire tutta la vita. Con il ciclo della vita e della morte, l'armonia viene ristabilita. Tutte le specie prosperano come parte dell'equilibrio della natura.

Per noi, la promessa del giaguaro è di sentirsi a casa e al sicuro, indipendentemente da ogni pericolo che ci circonda, e di vivere liberi da malattie croniche. Facendo il lavoro del giaguaro, scopriamo che la vita ci fornisce tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Jaguar ci dà la sicurezza di uscire ed esplorare coraggiosamente, sicuri che siamo diretti dove dobbiamo andare e che ci stiamo muovendo in sincronia con lo scopo della nostra vita. L'energia di Jaguar ci porta in equilibrio e sanità mentale anche se il mondo intorno a noi è impazzito, o siamo paralizzati dalla paura e dalla confusione, o siamo di fronte alla prospettiva di malattie debilitanti. Jaguar restituisce il nostro potere e la nostra fiducia e ripristina la nostra salute. E se permetti al giaguaro di guidarti abbastanza lontano, ti condurrà nel regno della dea per ricevere direttamente la sua saggezza.

Se completiamo questo passo sulla ruota della medicina, incontrando la dea e affrontando la paura della morte, possiamo diventare come il giaguaro, vivere con creatività e grazia e sperimentare benessere ed equilibrio. Possiamo anche sperare di sconfiggere la morte, come gli antichi custodi della saggezza Maya, e scoprire la nostra natura eterna.

Per comprendere questo concetto di sconfiggere la morte, dobbiamo considerare la filosofia degli antichi americani. Credevano, come fanno ancora molte persone, che abbiamo un'essenza che continua oltre la morte. Ma contrariamente al nostro pensiero religioso occidentale, in cui viene assunta la natura eterna dell'anima, gli sciamani del passato sostenevano che l'immortalità è solo un seme, un potenziale che tutti possediamo ma uno che dobbiamo risvegliare e potenziare per garantire la continuità di la nostra coscienza oltre la morte. Tutta la nostra vita, quindi, deve essere dedicata alla pratica spirituale, in modo che possiamo imparare a "lasciare viva questa vita", come affermano gli sciamani dell'Amazzonia. I Maya lo chiamavano così elaborare il risveglio del tuo corpo di giaguaroe i balam, i sacerdoti che l'avevano dominato, erano i loro custodi della profezia. L'equivalente buddista tibetano del corpo del giaguaro è il corpo leggero. Un effetto del completamento del lavoro della ruota della medicina è quello di germinare i semi dell'immortalità che porti dentro di te.

Per saperne di più sul ruolo critico degli sciamani oggi, clicca qui per vedere l'intervista in tre parti di Jon Rasmussen al Dr. Alberto Villoldo.

.



Translate »