Chiamateci adesso
(877) 892-9247

or

Chiamateci adesso
(877) 892-9247

or
OTTIENI ALTRE INFO

2018 Dec 04 —MITOCONDRIA E LA FORZA DELLA VITA FEMMINILE

Intricato legame con la capacità della corteccia prefrontale di venire pienamente on-line sono i mitocondri, i motori delle tue cellule e il "femminile" forza vitale"A cui fanno riferimento gli sciamani.

I mitocondri sono i direttori dell'orchestra genetica che regolano il modo in cui ogni cellula invecchia, si divide e muore. Agitano il testimone che aiuta a dettare quali geni sono accesi e quali sono spenti in ciascuna delle nostre cellule e forniscono il carburante per stabilire nuove reti neurali. Tutto il DNA mitocondriale nel tuo corpo è ereditato esclusivamente dal lignaggio di tua madre, il che significa che la fonte di energia che sostiene la tua vita deriva esclusivamente dalle donne nel tuo albero genealogico: la tua matrilineage.

I mitocondri furono osservati per la prima volta dal patologo tedesco Richard Altmann nel 1890. Visti al microscopio, queste piccole particelle intracellulari assomigliano a piccoli grani filiformi. Da qui il nome mitocondri, derivato dal greco Miti significa "filo" e condrina, che significa "grano". Non è stato fino al 1949, tuttavia, che il ruolo dei mitocondri come produttori di energia cellulare è stato completamente spiegato dai ricercatori di chimica biologica dell'Università del Wisconsin-Madison.

I mitocondri usano i carboidrati come combustibile, che convertono in energia vitale per i sottoprodotti di acqua e anidride carbonica. Questo processo è chiamato "metabolismo ossidativo" perché l'ossigeno viene consumato nel processo, proprio come l'ossigeno viene consumato dal fuoco (come dimostrato quando estinguiamo una fiamma soffocandola e privandola dell'ossigeno).

Ma, a differenza di un incendio, che rilascia energia in una reazione incontrollata, l'energia o la forza vitale, prodotta dai mitocondri, viene immagazzinata in una "batteria" chimica, una molecola unica chiamata adenosina trifosfato (ATP). L'ATP ricco di energia può quindi essere trasportato in tutta la cellula, rilasciando energia su richiesta in presenza di enzimi specifici. Oltre al carburante che producono, i mitocondri creano anche un sottoprodotto correlato all'ossigeno chiamato specie reattive dell'ossigeno (ROS), noto anche come radicali liberi.

I mitocondri svolgono un ruolo molto più interessante del semplice essere una fabbrica di energia e fonte di ROS. Ci sono molte caratteristiche dei mitocondri che li differenziano da ogni altra parte strutturale delle nostre cellule. Ad esempio, i mitocondri possiedono il proprio DNA (indicato come mt-DNA), che è nettamente separato dal DNA più familiare e più spesso studiato nel nucleo della cellula (noto come n-DNA).

Mentre il nucleo della cellula contiene due copie del suo DNA, i mitocondri possono avere da due a dieci copie del DNA. È interessante notare che il mt-DNA, a differenza dell'n-DNA, è disposto in un anello, una configurazione molto simile a quella osservata nei batteri. Oltre alle somiglianze nella forma del loro DNA, i mitocondri e i batteri mancano entrambi delle proteine ​​che circondano il loro codice genetico che aiuta a proteggerlo dai danni dei radicali liberi, mentre al contrario, il DNA nucleare viene investito con proteine ​​protettive chiamate istoni, che servono anche a regolare la sua funzione.

Queste somiglianze hanno portato il biologo Lynn Margulis a proporre un'importante teoria sull'origine dei mitocondri. Ha ipotizzato che i mitocondri si siano evoluti centinaia di milioni di anni fa da batteri aerobici (respiratori di ossigeno) che sono entrati gradualmente in una relazione "endosimbiotica" con batteri anaerobici, il che significa che hanno iniziato a vivere all'interno dei corpi di questi altri organismi. Questa simbiosi ha permesso agli organismi anaerobici di sopravvivere in un ambiente ricco di ossigeno. Nel corso del tempo, i mitocondri hanno assunto la funzione primaria di produzione di energia, segnalazione intracellulare, regolazione dell'apoptosi e forse comunicazione con la biosfera. Il mt-DNA umano contiene solo 37 geni, mentre l'n-DNA ne ha migliaia ed è possibile che, nel tempo, l'n-DNA abbia assunto più funzioni dei mitocondri, consentendo ad altri organelli nella cellula di specializzarsi in tali attività come costruzione di proteine, eliminazione dei rifiuti e riproduzione.

Alla fine, un batterio ne travolse un altro. Il risultato è stato che questi organismi precedentemente liberi ora risiedono all'interno di ciascuna delle tue cellule. A causa del loro ruolo nel metabolismo energetico, potremmo aspettarci un maggior numero di mitocondri nelle cellule dei tessuti per essere più metabolicamente attivi. E, in effetti, le singole cellule del cervello, i muscoli scheletrici, il cuore, i reni e il fegato possono contenere migliaia di mitocondri, compresi in alcune cellule fino al 40 percento del materiale cellulare. Si ritiene che un adulto umano possieda più di dieci milioni di miliardi di mitocondri, che rappresentano il 10 percento del peso corporeo totale.

Quindi, mentre la funzione principale del DNA nucleare è quella di fornire le informazioni di cui le tue cellule hanno bisogno per produrre le varie proteine ​​che controllano il metabolismo, la riparazione e l'integrità strutturale del tuo essere fisico, è il DNA mitocondriale che dirige la produzione e l'utilizzo della tua energia vitale. Determina il destino di ogni cellula, tessuto e organo nel tuo corpo e il destino energetico del tuo essere nel suo insieme.

.



Translate »