PRENOTA UNA CONSULENZA ACCADEMICA

Giugno 2019 25 —Pachamama, Scienza e Spiritualità

Ho trascorso un quarto di secolo viaggiando e studiando con i più famosi saggi delle Americhe. Ho assistito a cure straordinarie: persone alle quali la medicina occidentale avrebbe rinunciato a lungo, sono tornate in salute attraverso modi in cui potevo solo attribuire un miracolo o una remissione spontanea. Nel corso del tempo, sono diventato un apprendista degli sciamani e ho imparato le loro pratiche e metodologie di guarigione. Eppure una parte di me si è sempre sentita un estraneo.

Un vecchio indiano con cui ho lavorato per molti anni, un uomo che alla fine è diventato il mio mentore, mi ha spiegato: “Questo perché il tuo Dio è un Dio discendente. Scende dal cielo in rare occasioni per toccare quelli di noi qui sulla Terra; mentre la nostra divinità è una divinità ascendente che sorge dalla Terra come il grano dorato e risiede in mezzo a noi. La nostra forza creativa è Pachamama, la Divina Madre. "

I saggi con cui ho studiato hanno lavorato con la Divina Madre, un'energia o un'intelligenza con cui potevano interagire, per curare i loro pazienti. Nel corso del tempo ho imparato che ognuno di noi ha il potenziale per scoprire la Divina Madre in natura. Questo non era il vecchio barbuto la cui immagine ero arrivato ad associare a Dio. Questa era una forza che ha infuso tutta la creazione, un mare di energia e coscienza in cui tutti nuotiamo e di cui facciamo parte. Sono arrivato a comprendere questa forza vitale che infonde ogni cellula nei nostri corpi, che anima tutti gli esseri viventi e che persino alimenta le stelle.

Gli sciamani Inka credevano che noi stessi siamo questa energia divina incarnata nella materia, proprio come nastri di luce solare che si avvolgono intorno ai tronchi degli alberi e quindi rilasciano la loro luce quando posizioniamo un tronco nel fuoco. Sostenevano di essere in grado di vedere le emanazioni di questa energia attorno al corpo di una persona sotto forma di una matrice luminosa.

Dopo molti anni, ho anche imparato a percepire questo campo luminoso e a comprendere il concetto degli sciamani di tutta la vita che è interconnessa attraverso fili di luce. All'inizio, la mia mente scientifica ha dovuto cogliere questa nozione spiegando a me stesso che mangiamo animali che mangiano erbe che si nutrono di luce solare. Mi sono ricordato che la clorofilla trasforma la luce in carboidrati, come il grano e altri cereali, e che trasformiamo i carboidrati in luce all'interno delle nostre cellule per ottenere carburante. Con il passare del tempo, il mio cervello logico ha allentato la sua presa simile alla morsa sulla mia consapevolezza e sono stato in grado di percepire più direttamente la trama luminosa di tutta la creazione.

Con il tempo, ho imparato che il trauma lascia una firma quasi indelebile che un guaritore può percepire nel campo luminoso dei suoi clienti. I guaritori credono che ciò rappresenti l'esperienza di una persona di salute o malattia per tutta la vita, come una croce che ognuno di noi deve sostenere. Uno sciamano può aiutare le persone a alleggerire il loro carico, forse anche aiutarle a capire le lezioni di cui avevano bisogno per imparare dal trauma originale che hanno vissuto, ma spetta a ogni persona scegliere se portare leggermente la croce, scartarla del tutto o diventare gravato e sopraffatto dal peso.

Nel 2006, in una delle mie spedizioni annuali sulle Ande, ho incontrato il Dr. David Perlmutter. Avevo sentito parlare del suo lavoro con i disturbi neurologici ed ero felice di apprendere che era anche interessato alle pratiche di guarigione indigene. Mentre parlavamo, ho menzionato l'idea degli sciamani di quanto sia importante ripristinare la forza vitale femminile e il suo viso si è subito illuminato. "Sì", ha osservato, "sono i mitocondri."

Sentendo questo, sono quasi caduto dalla sedia. Ecco il legame tra le antiche pratiche sciamaniche e le moderne neuroscienze. Mi sono ricordato che i nostri mitocondri sono ereditati dal lignaggio di nostra madre. Ecco la fonte, all'interno di ogni cellula di ogni creatura vivente, della forza vitale femminile di cui parlano i saggi. Sono stato molto eccitato quando ha menzionato come queste fabbriche di energia sembravano crollare sotto il continuo sbarramento di stress nelle nostre vite frenetiche e dalle tossine biochimiche, tra cui mercurio, pesticidi e inquinamento dell'acqua e dell'aria.

Più conversavamo, più diventava ovvio per entrambi che ci sono molti elementi di antiche guarigioni e pratiche spirituali che possono essere descritte in termini neurologici moderni. E se potessimo unire queste metodologie per aiutare i nostri studenti e pazienti a guarire il loro cervello, ripristinare la loro salute e sperimentare la libertà da emozioni distruttive come rabbia e paura?

Nel 2011, Hay House ha pubblicato Accendi il tuo cervello—Che il Dr. Perlman e io abbiamo scritto insieme — riunendo le discipline separate della scienza e della spiritualità per aiutare i lettori ad accedere alle parti del cervello che ci definiscono come esseri umani.



Translate »