Chiamateci adesso
(877) 892-9247

or

Chiamateci adesso
(877) 892-9247

or
OTTIENI ALTRE INFO

Novembre 2019 12 —PREPARARE UN VIAGGIO NEL MONDO INFERIORE

La settimana scorsa abbiamo dato un'occhiata all'interpretazione di Laika del inconscio collettivo, dove passato, presente e futuro sono contenuti nei mondi inferiore, medio e superiore. Questi non sono luoghi fisici, ma piuttosto potenti domini energetici. Il mondo in cui viviamo è il Medio, il mondo superiore è il dominio del nostro destino e del nostro spirito, e il mondo inferiore è il regno dell'anima, dove si tiene il registro di tutta la storia umana.

Il mondo inferiore è il luogo in cui possiamo viaggiare per recuperare e guarire parti dell'anima ferite che si sono separate e sono fuggite durante un momento di crisi, lasciandoci con lacune debilitanti nella nostra psiche. Ma il mondo inferiore è pieno di emozioni e tumulti contrastanti, quindi è importante prepararsi adeguatamente prima di intraprendere un viaggio per evitare pericoli che possono seguirti nel medio mondo. Allenamento professionale è il modo migliore per garantire viaggi sicuri e di successo.

Durante il viaggio, immaginerai che il tuo corpo luminoso discenderà nel Mondo Inferiore, dove incontrerai il guardiano dei domini dell'anima. Questo è un essere immaginario che custodisce l'ingresso all'inconscio, un archetipo conosciuto con nomi diversi in culture diverse. Gli Inka conoscono il guardiano come Huascar ("Colui che riunisce"), rappresentato simbolicamente come una corda o una vite che collega i mondi inferiore e medio.

Quando viaggi nel Mondo Inferiore, devi chiamare il guardiano, chiedendo il permesso di entrare e anche una guida. Questo archetipo luminoso ti accompagnerà e ti fornirà consulenza durante il tuo viaggio. Non devi mai entrare nel Mondo Inferiore senza la sua benedizione, per non rimanere bloccato lì - proprio come il guardiano ti permette di entrare, ti permette anche di uscire.

Nel tuo primo viaggio, imparerai che puoi visitare un giardino sacro, un Eden personale nel ventre della Madre Terra. Mentre lo fai, ristabilirai il tuo collegamento con la Grande Madre e il femminile. Ti immaginerai di entrare nella terra e viaggiare in questo giardino sacro, lavato alla luce del sole e circondato da fiori e ruscelli profumati. Puoi visitare il tuo Eden personale tutte le volte che vuoi per rinnovamento e guarigione.

Innanzitutto, tuttavia, devi imparare a farlo aprire e chiudere lo spazio sacro. Nel creare lo spazio sacro, aprirai la porta tra il Mondo Medio in cui vivi ogni giorno e il terreno incantato dei Mondi Superiore e Inferiore. Attraverso le tue preghiere, puoi creare uno spazio sacro in qualsiasi posizione sulla Terra e da qui puoi iniziare il tuo viaggio.

Successivamente, utilizzerai l'esercizio di respirazione "piccola morte" per viaggiare nel tuo Eden. Le pratiche di respirazione sono fondamentali per molte tradizioni spirituali perché risvegliano il cervello divino, aiutandoci ad entrare in stati di coscienza intensificati. In questo esercizio smetterai di identificarti con l'ego e sperimenterai uno stato oceanico di comunione con lo Spirito. L'esercizio di "piccola morte" produce un elevato stato di coscienza necessario per il viaggio. (Ricorda che questo esercizio è praticato nello spazio sacro che hai creato.)

Respirazione della piccola morte

Siediti comodamente. Appoggia le mani in grembo e chiudi delicatamente gli occhi o focalizza delicatamente un punto sul pavimento di fronte a te. Inspira fino a un conteggio di sette. Alla fine dell'inalazione, trattieni il respiro per un altro conteggio di sette. Espirare in un respiro continuo per un conteggio aggiuntivo di sette, fino a quando i polmoni non si sentono privi di aria. Per un conteggio finale di sette, non respirare. Ripeti questo processo sette volte.

Anche se questo esercizio sembra abbastanza semplice, la "piccola morte" può essere disorientante e probabilmente ti sentirai leggero. Questa leggerezza è il tuo ingresso in uno stato di percezione alterato, quindi fai del tuo meglio per tenere il conto completo. Ho trovato questo esercizio potente quanto gli stati di coscienza che ho sperimentato durante la meditazione profonda.

Esercitati ad aprire lo spazio sacro e la respirazione della "piccola morte" fino a quando non puoi farlo senza leggere le istruzioni. Nei blog futuri esploreremo strumenti e grafici aggiuntivi per aiutare con il viaggio, oltre a come curare e reintegrare quelle parti dell'anima ferite.



Translate »