PRENOTA UNA CONSULENZA ACCADEMICA

Ottobre 2021 26 — Le basi del perdono radicale

Ogni religione sottolinea l'importanza di Perdono — Il cristianesimo insegna a porgere l'altra guancia; Il buddismo incoraggia la pratica di inviare gentilezza amorevole a tutti gli esseri. Eppure è molto difficile decidere semplicemente di perdonare qualcuno che ti ha offeso e far sparire le emozioni di rabbia o il sentimento di tradimento. È altrettanto difficile perdonare noi stessi e far sì che il senso di vergogna o di delusione si dissolva e non ci affligga più. A volte ci aggrappiamo così saldamente ai nostri risentimenti che li portiamo con noi fino al letto di morte.

Quando perdoniamo noi stessi e gli altri, possiamo riprogrammare le reti neurali tossiche del nostro cervello limbico; ma per perdonare veramente, dobbiamo migliorare la programmazione che è la fonte delle nostre convinzioni limitanti. In altre parole, ci troviamo di fronte a un Catch-22 neurologico: è molto difficile creare nuove reti neurali fino a quando non pratichiamo il perdono e per praticare il perdono è necessario aggiornare la nostra rete neurale.

L'esercizio seguente fu particolarmente utile agli sciamani dopo la Conquista spagnola delle Americhe nel 15th e del XVI secolo. Con ciò, furono in grado di perdonare i conquistatori che causarono il caos sulle loro tradizioni e schiavizzarono il loro popolo. In alcune parti delle Ande, questa pratica è nota come "Seppellire la spada della conquista".

Funziona ristampando l'immagine di una persona cara sopra l'immagine di qualcuno che ti ha fatto del male. Questo può aiutarti a scavalcare la programmazione del tuo cervello preistorico. Non è una pratica facile, perché la mente resisterà a tenere l'immagine di una persona cara insieme a quella di un nemico.


Un esercizio di perdono radicale

Questa pratica funziona meglio quando sei rilassato.

Siediti comodamente e fai alcuni respiri profondi e rilassanti. Richiama alla tua mente l'immagine di una persona cara e prova i sentimenti di affetto e affetto. Tieni questa immagine per un conteggio di tre respiri.

Ora richiama alla tua mente l'immagine di qualcuno che ritieni ti abbia fatto del male - un ex amante o socio in affari, o qualcuno che ti ha abusato fisicamente o emotivamente. Per un lungo respiro, senti la rabbia o il risentimento che hai verso questa persona che si gonfia dentro di te.

Ora, per cinque lunghi respiri, sovrapponi l'immagine della persona amata su questa persona e immagina come si fondono e si fondono fino a quando rimane solo l'immagine della persona amata e solo i sentimenti di amore e cura persistono.

Questo esercizio deve essere ripetuto frequentemente per eliminare le emozioni tossiche e cancellare le reti neurali nel cervello limbico. Noterai che l'intensità dei tuoi sentimenti di rabbia o risentimento diminuirà gradualmente, fino a quando un giorno scoprirai che si sono estinti.

Quindi, sarai in grado di trarre la lezione che devi imparare da quella relazione e non dover sprecare tempo ed energie su emozioni tossiche. Una volta che impariamo le lezioni che ci hanno insegnato i nostri nemici, non abbiamo più bisogno di continuare a imparare in quel modo.

Sei pronto a praticare il perdono radicale?

 



Translate »