Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or

Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or
OTTIENI ALTRE INFO

Agosto 2016 16 Il ponte verso l'eternità

Bridge3Mentre i praticanti di yoga riconoscono sette chakra, il mio mentore, Don Antonio, mi ha insegnato che ne abbiamo nove. Sette di loro sono all'interno del corpo fisico e due sono al di fuori del corpo.

Chiamò l'ottavo chakra il Wiracocha, che è il nome del Creatore o del Grande Spirito (la parola significa "fonte sacra"). Questo chakra risiede nel campo di energia luminosa (LEF) e si libra sopra la testa come un sole dorato che ruota. È la nostra connessione con il Grande Spirito, il luogo in cui Dio dimora in noi.

Vediamo questo chakra illustrato come la luce che circonda Cristo e come il fuoco che discese sugli apostoli a Pentecoste quando ricevettero il dono dello Spirito Santo. Quando moriamo, l'ottavo chakra si espande in un globo luminoso e avvolge gli altri sette chakra in una nave di luce. Dopo un periodo di espiazione e purificazione, l'ottavo chakra produce un altro corpo - come ha fatto più volte nel corso di così tante vite - e ci conduce ai nostri nuovi genitori biologici e alla vita migliore (non la più semplice!) Per acquisire il esperienza di cui abbiamo bisogno per crescere spiritualmente. I ricordi carichi e traumatici della nostra precedente incarnazione vengono trasfusi nel nostro prossimo corpo come impronte nel nostro LEF.

Quando una persona sposta la sua consapevolezza sull'ottavo chakra, può accedere alla memoria ancestrale. Ricorda la conoscenza che non ha mai sperimentato direttamente. Ad esempio, può ricordare spontaneamente di essersi seduto sulle praterie attorno a un fuoco con il bufalo dietro di sé o di aver pregato in templi di pietra sopra la linea di neve. Gli insegnamenti di tutti gli sciamani che hanno vissuto prima diventano disponibili per lui. Le loro voci diventano la sua voce e questi antichi maestri vivono in lui.

Nell'ottavo chakra sperimentiamo una profonda unione non solo con tutta la Creazione, ma con il Creatore. Questi incontri sono spesso scritti culturalmente. Un cristiano può sperimentare l'unione con il Creatore come una fusione con un angelo, un santo o Cristo. Un buddista può sperimentarlo come comunione con il Buddha e uno sciamano Inka come fusione con la nostra stella locale, il Sole.

L'ottavo chakra corrisponde al concetto cristiano di anima, che è personale e finito. La sua fonte è il nono chakra, lo Spirito, che è impersonale e infinito.

Chiamiamo questo centro un chakra per mancanza di un nome migliore. In realtà è la dimora dello Spirito - lo spirito di ogni cosa nell'universo. Il nono chakra è il Sé che non è mai nato e non morirà mai. Questo Sé è antecedente al tempo e non entra mai nel fiume attraverso il quale scorre il tempo. È prima dello spazio ed esisteva prima che l'Universo si manifestasse. Questo è il Sé che non ha mai lasciato il Giardino dell'Eden.

Il nono chakra risiede al di fuori del LEF, nel cuore dell'Universo. Si estende attraverso la vastità dello spazio e si collega all'ottavo chakra da un cavo luminoso. Lo sciamano può attraversare questo cordone per sperimentare la vasta distesa della Creazione. Il mio mentore credeva che il ottavo chakra è dove Dio abita in noi e il nono chakra è quella parte di noi che dimora nel Creatore.

Il processo del nono chakra è la capacità di mantenere un segreto, anche da noi stessi. Il segreto è che molto tempo fa, quell'immensa forza che conosciamo come Dio, decise dal suo posto nel vuoto non manifesto di sperimentare se stesso. E così, dodici miliardi di anni fa, si manifestò come una singolarità da cui si formò tutta la materia nel nostro Universo. L'immensa forza ha continuato a esplorare se stessa attraverso tutte le forme di vita: come cavalletta, balena, pianeti e lune. Tuttavia, poiché l'Immensa Forza era onnipresente e onnisciente, anche ciascuna delle sue manifestazioni possedeva queste qualità. Perciò doveva mantenere la natura del suo essere un segreto anche da se stesso per conoscersi attraverso le sue diecimila forme.

Quando questo centro viene risvegliato, c'è una risata profonda e rimbombante che risuona sulle montagne e tuona attraverso il cielo.

Ulteriori informazioni sui chakra sono disponibili nel mio libro, Sciamano, Guaritore, Salvia. Nel blog della prossima settimana, spiegheremo il processo di estrazione nella guarigione sciamanica.

.



Translate »