Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or

Chiamateci adesso
+877 (892) 9247

or
OTTIENI ALTRE INFO

Novembre 2018 27 —Comprensione del tempo non lineare

Sebbene siamo arrivati ​​a credere che il tempo sia una realtà fisica che si muove a velocità fissa, quando pratichiamo il sogno, il tempo non ha una direzione. Non si muove su una linea retta, come quando sogniamo un parente ormai lontano e poi sui nostri figli. E non c'è causalità: quando sogniamo il mondo in essere, il futuro non deve basarsi sul passato e il passato non deve predeterminare il nostro presente.

Come abbiamo discusso nel blog della scorsa settimana, nel tempo sacro (non lineare), il futuro e il passato sono a nostra disposizione e tutto sta accadendo in una volta. In effetti, possiamo solo sognare il mondo in essere da questo luogo senza tempo. Quando eleviamo la nostra percezione a quella dell'aquila, ci avviciniamo a sperimentare questo senso di infinito.

L'infinito è un luogo sia prima che dopo il tempo, prima che il big bang e dopo il collasso dell'universo. Cioè, è al di fuori del tempo stesso. In questo luogo di infinito, puoi influenzare gli eventi accaduti in passato e spingere il destino.

Un terrestre capisce che se vuoi cambiare una situazione, devi iniziare accettandola così com'è. Riconosci che questo momento è perfetto ― e quindi puoi cambiare tutto quello che vuoi.

Una volta che passi fuori dal tempo verso l'infinito, il passato e il futuro ti si rivelano ― puoi vedere domani e dopodomani e persino il giorno in cui morirai. Tuttavia, è importante cancellare la tua memoria cosciente di questo in modo da poter essere pienamente presente ogni giorno della tua vita. Vuoi svegliarti dicendo "Che bella giornata è questa!" Invece di "Questo è il giorno in cui morirò" o "Questo è esattamente un anno prima della data in cui morirò", oppure cosa hai. Non vuoi rimanere di nuovo bloccato nel tempo, percependo la morte come un predatore e dimenticando la tua natura originale. Ciò significa che vorrai mantenere i segreti che impari in questo luogo di infinito dal tuo ego.

Vedi, 12 miliardi di anni fa, l'immensa forza che conosciamo come Dio, che esisteva in un vuoto non manifestato, decise di sperimentare se stessa. Con un grande botto, formò tutta la materia nel nostro universo, e poi continuò a esplorare se stessa attraverso una miriade di forme - dalla roccia alla cavalletta alla luna all'elefante. Tuttavia, poiché l'immensa forza era onnipresente e onnisciente, ognuna delle sue manifestazioni possedeva anche queste qualità. Per conoscere se stesso attraverso le sue numerose forme, ha dovuto mantenere la natura del suo essere un segreto anche da se stessa.

Quando usciamo dalla "freccia del tempo" e sperimentiamo l'infinito, rivendichiamo la nostra natura originale, che è Dio. Quando ritorniamo nel tempo, perdiamo quella consapevolezza in modo da poter sperimentare la vita nel nostro mondo dominato dall'orologio, che è ciò che dovremmo fare. Ritorniamo alla vita di tutti i giorni inconsapevoli del fatto che siamo Dio e stiamo sognando tutto.

Quindi mentre andiamo avanti nella nostra vita quotidiana, la conoscenza della nostra natura originale ci spinge a servire le nostre esperienze piuttosto che aspettarci che ci servano. Cioè, invece di cucinare un pasto con l'aspettativa che ci nutrirà, ci nutriamo nella preparazione e nel servizio del cibo, infondendo l'esperienza con significato. Non cerchiamo più il significato in situazioni, ma piuttosto portiamo significato e scopo ad ogni incontro; non cerchiamo più la verità o la bellezza, ma piuttosto portiamo la verità e la bellezza in ogni situazione.

Se manteniamo a portata di mano la conoscenza della nostra natura onnipresente e onnisciente, ne siamo consapevoli in ogni momento, non dovremo mai lottare per esperienze trascendenti o illuminazione. Sapremo che tutto ciò che facciamo è sacro, quindi non cercheremo più significato, verità, bellezza o scopo. Annulliamo la ricerca e portiamo bellezza ad ogni azione e verità ad ogni incontro. Essendo stato in quel luogo senza tempo, troveremo più facile essere presenti nel momento piuttosto che pensare a cosa avremmo dovuto fare, dovremmo fare o potremmo fare in seguito. Che stiamo baciando la persona che amiamo o spazzando il pavimento, ci perdiamo nell'istante e la sua completa perfezione.

.



Translate »